ANDALUSIA E IL VILLAGGIO DEI PUFFI

Un viaggio alla scoperta dell'Andalusia, regione spagnola di incredibile bellezza. Una terra di cultura, storia e un'ottima gastronomia. Monumenti impressionanti, un ambiente naturale ricco di contrasti, feste popolari uniche e prodotti tipici davvero gustosi. Numerosi siti sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO e, a rendere ancor più speciale questi luoghi, sono l'allegria e la cordialità delle persone che li abitano. Un'esperienza unica, alla scoperta dell'Andalusia, con il suo fascino incontenibile e l'unicità delle sue città, divise tra presente e passato. I  bambini e ragazzi apprezzeranno   sicuramente la magnificenza e la sfarzosità dei palazzi e degli edifici in stile arabo d’Andalusia, oppure una bella passeggiata in un parco naturale o un tuffo nelle   spiagge chilometriche che si trovano lungo tutta la costa .  Parchi zoologici, acquari e giardini botanici vi permetteranno di immergervi a fondo nell’ambiente naturale, favorendo il contatto diretto e aperto con la natura .Se invece quello che cercate sono divertimento e intrattenimento con un tocco di avventura ed emozione, i parchi tematici e quelli acquatici sono la migliore opzione.

1° GIORNO – ARRIVO A MALAGA
Arrivo in hotel. Giornata libera. A Malaga in base alla durata del vostro soggiorno potrete scegliere tante attività e avventure per tutta la famiglia. Il CROCODILE PARK. Un incredibile parco dedicato a questi rettili e non solo. Da quelli appena nati, a quelli lunghi anche 4 metri, ci sono circa 300 esemplari. Il
LOBO PARK. Lobo sta per “Lupo”. Infatti questo è il parco dei lupi, gestito da uno staff internazionale. Interessante il fatto che si possano fare visite anche di sera.
Il MUSEO ALBORANIA. Un bellissimo acquario marino con museo al porto di Malaga. Il  PARQUE ACUÁTICO DE MIJAS. Uno dei migliori parchi acquatici della Costa del Sol, vicino a Fuengirola.
Il SEALIFE BENALMÁDENA. Bellissimo zoo sottomarino, adatto soprattutto ai più piccoli, visto anche la presenza dei cavallucci marini. Il SELWO AVENTURA E MARINA. È un magnifico parco avventura vicino a Estepona. È perfetto per i bambini, perché trattasi di un ottimo compromesso tra zoo e fiera. Inoltre molto carino è “Selwo Marina”, il parco acquatico dove a farla da padrone, come sempre, è lo spettacolo dei delfini. Lo ZOO BIOPARK di Fuengirola . Se invece vi piace la vita di mare e relax vi   consigliamo
perché sono di facile accesso, e  con tutti i servizi e dispongono d’un parco giochi per i bimbi:
– Playa de Burriana, Nerja.
– Playa de La Rada, Estepona.
– Playa de Torre del Mar

2° GIORNO MALAGA JUZCAR E LA CITTA’ DEI PUFFI RONDA
Partenza da Malaga per raggiungere Juzcar , città dei Puffi. Piccolo paesino di circa 250 abitanti della provincia di Malaga. Considerata città dei Puffi perché? Semplice, perchè era stata prescelta dai produttori del film dei Puffi, la Sony, come sede per i lancio. Così per l’occasione, e con il benestare degli abitanti, la Sony dipinse tutte le case, cimitero e chiesa compresi, di blu. Con ovviamente murales e disegni a tema “Puffi”. Fu così che il paesino di Juzcar diventò la prima città ufficiale dei Puffi. Visita e proseguimento verso Ronda Costruita sopra un promontorio roccioso dalle pareti verticali. Il Tajo, una profonda gola che raggiunge i 100 metri di profondità, dividendo il centro urbano. Visita del vecchio quartiere, dove si trova la collegiata di Santa María, un importante edificio rinascimentale che conserva all’interno un arco della ormai scomparsa moschea principale. In conclusione, la Plaza de Toros, un meraviglioso esempio del Settecento. Pernottamento

3° GIORNO – RONDA  SIVIGLIA
Partenza per Siviglia Ampia panoramica della città e visita della Cattedrale, terzo tempio cristiano del mondo, un insieme armonioso d’insolita bellezza, insieme alla Giralda, antico minareto della moschea, diventata poi il campanile della Cattedrale. Poi passeggiata per il singolare Quartiere di Santa Cruz, un labirinto di vicoli dai nomi pieni di leggenda, piazzette e bellissimi cortili in fiore. Infine la meravigliosa Plaza de Espana dove sarà d'obbligo noleggiare la barca a remi per fare il giro.

4° GIORNO – VISITA DI SIVIGLIA-MERAVIGLIA
Altra giornata a disposizione per la visita della citta’.  Potrete anche  rinfrescarvi al AQUOPOLIS SEVILLA. Grande parco acquatico con molte attrazioni, oppure visitare ISLA MÁGICAIl parco di divertimenti nell’ex area Expo di Siviglia, fa rivivere l’epoca storiche delle conquista. Se pensate di estendere il vostro soggiorno a Siviglia di qualche notte potrete visitare la RESERVA NATURAL EL CASTILLO DE LAS GUARDAS. Un bellissimo parco-safari ad una 50ina di km a Nord-Ovest di Siviglia. Si viene portati attraverso una riserva con animali di tantissime razze, anche esotiche. Si può scegliere tra farlo con la propria automobile o attraverso un piccolo trenino.

5° GIORNO – CORDOBA E LA SUA INCREDIBILE MEZQUITA
Partenza per Cordova. Visita della Moschea, una delle più belle opere d'arte islamica in Spagna e meta imperdibile del Tour Andalusia, con un bellissimo “bosco di colonne” ed un sontuoso "mihrab". Continuazione con una passeggiata per il Quartiere Ebraico, con le sue viuzze caratteristiche, le case con i balconi colmi di fiori ed i tradizionali cortili andalusi.

6° GIORNO – PARTENZA PER GRANADA
Partenza per Granada.  Arrivo e inizio della visita della città  Tra le viuzze c’era una volta il Gran Bazar islamico di Granada, dove i mercanti chiamavano i clienti a vedere le loro sete e spezie arrivate da molto lontano.  Quello che rimane oggi, di quel posto pieno di fascino, è un unico passaggio pieno di negozi che vendono souvenir turistici, ma se cerchi qualcosa che rappresenti davvero Granada e l’Andalusia, cerca le ceramiche Fajalauza, terrecotte in stile moresco, dipinte a mano con motivi blu o verdi di piante. Tra le altre cose tipiche trovi anche la taracea: mobili intarsiati e altri oggetti decorativi in ​​legno, con motivi meravigliosamente intricati.  Cattedrale di Granada e Cappella Reale. Se sarete stanchi delle visite potrete visitare l’ Acquario de Almunecar,   bellissimo oceanario con tunnel panoramic, oppure un tuffo presso l’Acqua Tropic, parco acquatico in prossimità delle famosa spiaggia di Almuñécar oppure potrete terminare la giornata con la visita del Parcque de las Ciencias   realtà uno dei musei più visitati dell’Andalusia. È un museo dedicato a temi quali la scoperta e la percezione dell’universo. C’è anche una sala appositamente dedicato ai bambini dai 3 ai 7 anni.

7° GIORNO – VISITA DELLA CAPITALE DEL REGNO ARABO: GRANADA
Mattina dedicata alla  visita   dell’  Alhambra ( da prenotare con almeno due mesi di anticipato )  Più di 2,5 milioni di turisti da tutto il mondo visitano Granada ogni anno solo per vedere “lei”, l’attrazione principale, l’Alhambra Palace, descritta dai poeti mori dell’epoca come “una perla incastonata negli smeraldi”, in riferimento al colore degli edifici e al verde vivido dei suoi lussureggianti giardini.
Anche se viene chiamato Alhambra Palace, in realtà l’Alhambra non è un palazzo, ma un complesso intero diviso essenzialmente in 3 parti principali: i Palazzi Nazerios, il Generalife e l’Alcazaba.Fu costruita durante il 1200 e il 1300 per i Nasridi, che governarono Granada negli ultimi secoli del controllo musulmano in Andalusia. Dopo la “Reconquista” divenne anche la corte reale dei Re Cattolici, Isabella I e Ferdinando II. Proseguimento con la visita del quartiere di Albayzín  Con le sue stradine strette e le case tradizionali ben curate, il quartiere ha conservato il suo antico fascino ed è il luogo ideale per scoprire l’architettura moresca: è qui infatti che si stabilì la popolazione moresca che voleva rimanere a Granada dopo la riconquista ed è  impossibile ignorare l’influenza sull’architettura di questa parte accattivante della città. Potrete proseguire con la visita del Quartiere di Sacromonte  Immerso tra le colline, il Sacromonte è forse meglio conosciuto per le sue case-grotte.

8° GIORNO – DOLMEN E IN VIAGGIO VERSO MALAGA
  Partenza verso Antequera per la visita dei monumenti megalitici i dolmen di Menga e Vieira dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Proseguirete per l’Alcazaba (fortezza araba) da dove si gode di una bella vista sulla città e sulla ‘Roccia degli Innamorati’, con il suo singolare profilo dalle fattezze umane e la sua tragica leggenda.  Proseguimento per Málaga, per visita panoramica contraddistinta dalle belle vedute sulla città e la sua fortezza (Alcazaba), ubicata tra il porto e le montagne. Tempo libero per passeggiare per gli angoli più caratteristici del centro storico, come la Calle Larios, Pasaje de Chinitas, Plaza de la Merced (dove nacque Picasso) e la Cattedrale.

9° GIORNO – RIENTRO IN ITALIA
Prima colazione. Fine dei servizi.

CONTATTACI PER MAGGIORI INFO

MAIL

laura@primaveraviaggi.it

 

TELEFONO

LUNEDI al VENERDI
dalle 10 alle 13  055 282042 

TOP