Patagonia di Giacomo e Simona

Centro e Sud America

Un viaggio completo che include i luoghi imperdibili di questo immenso Paese: Rio de Janeiro , la “Cidade Maravilhosa”, adagiata in una baia spettacolare a cui la natura ha donato, oltre al Pan di Zucchero, il Corcovado dove svetta l’imponente statua del Cristo Redentore; le maestose cascate di Iguacù; l’Amazzonia dove tutto è superlativo, i fiumi, la flora e la ricca fauna che si avverte sempre presente nella fitta foresta; infine Salvador, capitale dello Stato di Bahia e città coloniale, il cui centro storico, il famoso Pelourinho, è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Programma di viaggio

07 FEBBRAIO: ITALIA - BUENOS AIRES
Partenza da Roma Per Buenos Aires.

8 FEBBRAIO: BUENOS AIRES
Accoglienza alle ore 8.00 all'aeroporto Internazionale Ezeiza-Min. Pistarini e trasferimento in Hotel. Giornata a disposizione per visita della città . Pernottamento.

9 FEBBRAIO: BUENOS AIRES
Colazione in Hotel. Nel mattino navigazione del Rio de la Plata con lo skyline della città fino al Delta del Tigre, nel pomeriggio visita della città. Pernottamento.

10 FEBBRAIO: BUENOS AIRES / USHUAIA
Colazione in Hotel. Trasferimento in aeroporto e partenza per Ushuaia. Arrivo e trasferimento in Hotel, Pomeriggio a disposizione per la Navigazione del Canale di Beagle fino all'isola degli Uccelli e Leoni marini. Pernottamento.

11 FEBBRAIO: USHUAIA
Colazione in Hotel. Giornata a disposizione per visita di mezza giornata al Parco Nazionale Terra del Fuoco e nel pomeriggio visita della città con il museo del Ex Presidio. Pernottamento.

12 FEBBRAIO: USHUAIA - CROCIERA AUSTRALIS
Colazione in Hotel. Trasferimento presso il porto per imbarco sulla Nave Australis. L'equipaggio e il capitano accolgono a bordo i passeggeri. Cocktail di benvenuto, che permette agli ospiti di fare conoscenza. Dopo l'imbarco e il benvenuto dell'equipaggio la nave salpa con destinazione la "Fine del mondo". Attraverso il Canale de Beagle e lo stretto di Magellano si giungerà nella Patagonia più affascinante e nella Terra del Fuoco. Cena e pernottamento a bordo.

13 FEBBRAIO: CROCIERA AUSTRALIS CAPO HORN – BAIA WALAIA
Pensione completa con bevande ai pasti e open-bar. Navigazione lungo il canale di Murray e la Baia Wulaia per giungere poi nel Parco Nazionale di Capo Horn dove si sbarcherà se le condizioni del tempo lo permettono. Nel pomeriggio si sbarca nella Baia Wulaia, camminando attraverso un bosco magellanico nel quale crescono varie tipologie di piante proprie di quest'area, si giunge a un incredibile belvedere. Pernottamento a bordo.

14 FEBBRAIO: CROCIERA AUSTRALIS GHIACCIAO PILOTO E NENA
Pensione completa con bevande ai pasti e open-bar. La mattina si naviga nei Canali Brecknock e Ocasion e nel pomeriggio nel Canale Cockburn, fermandosi dopo pranzo nel Fiordo Chico. Qui si sbarca con i gommoni Zodiac per addentrarsi nel Fiordo Alakaluf dove i potranno ammirare suggestive cascate e i ghiacciai e la loro influenza sull'aspra conformazione dei canali di questa regione. Pernottamento a bordo.

15 FEBBRAIO: CROCIERA AUSTRALIS ISOLA MADDALENA – PUNTA ARENAS – PUERTO NATALES
Colazione in Crociera. Alle prime ore del mattino, se le condizioni del tempo lo permettono, si sbarca sull'isola Magdalena, nello stretto di Magellano, sosta obbligata di rifornimento per gli antichi navigatori ed esploratori. L'isola è la casa di un immensa Colonia di pinguini magellanici, che si possono ammirare durante il cammino verso il faro, indispensabile punto di riferimento per le imbarcazioni che attraversano lo Stretto. Finita la visita raggiungiamo il porto di Punta Arenas, tappa conclusiva della crociera. Sbarco previsto ore 11.30. Ritiro vettura a noleggio e partenza verso Puerto Natales. Pernottamento.

16 FEBBRAIO: PUERTO NATALES – PARCO NAZIONALE TORRES DEL PAINE
Colazione in Hotel. Partenza self-drive al Parco Nazionale Torres del Paine, percorrendo tratti di steppa patagonica che si trasformerà lentamente in paesaggi fiabeschi di montagne, folti boschi, fiumi. Pomeriggio a disposizione per scoprire il Parco Nazionale. Pernottamento.

17 FEBBRAIO: PARCO NAZIONALE TORRES DEL PAINE
Colazione in Hotel. Giornata a disposizione per visita del Parco Nazionale Torres del Paine ammirando i laghi, panorami, l'impressionante cascata Salto Grande e viste panoramiche delle famose "torri", i massicci montagnosi ed il ghiacciaio Grey situato nel fiordo antistante. Pernottamento.

18 FEBBRAIO: PARCO NAZIONALE TORRES DEL PAINE - PUERTO NATALES - EL CALAFATE
Colazione in Hotel. Partenza di primo mattino per Puerto Natales e riconsegna della vettura . Partenza con bus di linea regolare per El Calafate. Disbrigo delle formalità di ingresso in Argentina durante il viaggio ed arrivo in serata. Accoglienza presso il Terminal Bus e trasferimento in Hotel. Pernottamento.

19 FEBBRAIO EL CALAFATE
Colazione in Hotel. Escursione intera giornata Mini-trekking sul Ghiacciaio Perito Moreno, include tickets ingresso a Parchi Nazionali ed ramponi per la camminata su ghiacciaio. Rientro in hotel. Pernottamento.

20 FEBBRAIO EL CALAFATE
Colazione in Hotel. Trasferimento a Puerto Banderas ed imbarco in un moderno catamarano . Navigazione tra Icebergs ed paesaggi imponenti con viste panoramiche della facciata occidentale del Ghiacciao Upsala e da li prendiamo Canale Cristina fino al punto di sbarco nella Estancia intorno alle 11.30. Visita guidata del Museo di Usi e Costumi della Estancia,antico capannone di tosatura delle pecore. Partenza con veicoli 4x4, percorrendo 9.50km lungo un cammino di montagna. Arrivo al Rifugio di Ghiacci Continentali. Camminata di 30 minuti su terreno di erosione glaciale, da questo punto avrete una vista privilegiata del fronte occidentale del Ghiacciao Upsala, Lago Guillermo, del Ghiacccio Patagonico Sud e della Cordigliera delle Ande. Ritorno alla Estancia ed imbarco con arrivo a Puerto Bandera. Ritorno quindi in bus a El Calafate. Pernottamento.

21 FEBBRAIO EL CALAFATE / EL CHALTEN
Colazione in Hotel. Ritiro vettura a noleggio e partenza per El Chaltén, percorrendo 250km in direzione nord. Arrivo a El Chaltén, capitale del trekking argentino. Pomeriggio a disposizione per effettuare uscite nei percorsi autoguidati all'interno del Parco Nazionale. Pernottamento

22 FEBBRAIO EL CHALTEN
Colazione in Hotel. Giornata a disposizione per effettuare visite all'interno del Parco Nazionale con magnifiche viste dei famosi monti Fitz Roy e Cerro Torre. Pernottamento

23 FEBBRAIO EL CHALTEN / EL CALAFATE / BARILOCHE
Colazione in Hotel. Partenza di primo mattino per El Calafate. Arrivo e riconsegna della vettura a noleggio e partenza con volo per San Carlos de Bariloche. Arrivo accoglienza e trasferimento in Hotel. Pernottamento.

24 FEBBRAIO SAN CARLOS DE BARILOCHE
Colazione in Hotel. Giornata a disposizione per visite all'interno del Lake Destrict; il famoso Cerro Campanario dove tramite l'uso della soggiovia si arriva al punto panoramico dove ammirerete una vista mozzafiato delle Ande ed i laghi circostanti. Nel pomeriggio percorreremo la strada dei 7 Laghi con visita alla pittoresca località di Villa La Angostura .Pernottamento

25 FEBBRAIO: SAN CARLOS DE BARILOCHE - ESQUEL
Colazione in Hotel. Ritiro della vettura a noleggio e partenza in direzione sud verso un percorso di particolare bellezza, costeggiando i laghi Gutierrez, Mascardi e Guillermo, lungo un cammino circondato da flora molto interessante fino ad arrivare alla località di El Bolsón. Continuazione per il Parco Nazionale Los Alerces, e poi ancora il fiume Arrayanes, Finalmente arrivo a Esquel . Pernottamento.

26 FEBBRAIO: ESQUEL - GAIMAN - TRELEW
Colazione in Hotel. Partenza di primo mattino fino a Trelew, consigliamo una sosta alla cittadina di immigranti gallesi di Gaiman, prima dell'arrivo a Trelew. Arrivo, sistemazione e pernottamento.

27 FEBBRAIO: TRELEW
Colazione in Hotel. Giornata a disposizione. per la visita di Punta Tombo partendo in direzione sud e percorrendo 170km (di cui 60km sterrato) per l'escursione intera giornata alla alla riserva di pinguini magellanici di Punta Tombo, la più grande al mondo, dove arriverete dopo 3 ore circa di viaggio. Qui incontrerete fino a un milione e mezzo di pinguini. Pernottamento.

28 FEBBRAIO: TRELEW - PENISOLA VALDES
Colazione in Hotel. Partenza verso Puerto Madryn, la seconda città più importante della zona e poi ancora verso la Penisola Valdes dove consigliamo una sosta a Puerto Piramides per imbarcarvi nelle motonavi e navigazione nelle calme acque del golfo per osservare la fauna locale. Proseguimento con la propria vettura per Punta Delgada. Arrivo e sistemazione nell'Hotel del Faro. Pomeriggio a disposizione per effettuare le attività offerte dall'Hotel quali uscita a cavallo nelle falesie intorno all'Hotel, camminate, visite individuali alla colonia di elefanti marini. Pernottamento

1 MARZO: PENISOLA VALDES - PUERTO MADRYN - TRELEW
Colazione in Hotel. Mattino a disposizione per effettuare le attività offerte dall'hotel quale uscita in jeep all'alba e camminate. Proseguimento del viaggio con la vostra vettura consigliamo di visitare Caleta Valdes dove potrete osservare una piccola colonia di pinguini di magellano e Punta Norte, il luogo dove con un po' fortune potrete ammirare le orche che si avvicinano alla costa. Rientro a Puerto Madryn in serata e quindi Trelew. Pernottamento

2 MARZO: TRELEW - IGUAZU'
Colazione in Hotel. Partenza per l'aeroporto di Trelew e riconsegna della vettura a noleggio. Disbrigo delle formalità d'imbarco e partenza con per Buenos Aires. Arrivo e coincidenza con volo di linea per Iguazú. Arrivo. Accoglienza e trasferimento in Hotel, privato/solo chofer.
Resto della giornata a disposizione. Pernottamento.

3 MARZO: IGUAZU'
Colazione in Hotel. Giornata a disposizione. (facoltativo: escursione intera giornata alle cascate versante argentino con la spettacolare Gola del Diavolo). Pernottamento

4 MARZO: IGUAZU - BUENOS AIRES
Colazione in Hotel. Mattino escursione di mezza giornata alle cascate nel lato brasiliano. Nel primo pomeriggio trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Buenos Aires. Arrivo e trasferimento in Hotel. Pernottamento

5 MARZO: BUENOS AIRES
Colazione in Hotel. Trasferimento all'aeroporto internazionale Ezeiza-Min. Pistarini, privato/italiano. Volo per Roma

06 MARZO ARRIVO A ROMA

Date e quote

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:
in camera doppia a partire da euro 3390.00

Informazioni di viaggio

DOCUMENTI
Per l'ingresso in Argentina é necessario essere in possesso del passaporto valido per almeno tre mesi dalla data di partenza. Non é richiesto il visto per soggiorni inferiori a 90 giorni.

DISPOSIZIONI SANITARIE
Nessuna vaccinazione é richiesta, Vi preghiamo di consultare il Vostro medico e l'Ufficio di Igiene del Vostro Comune. Occorre comunque attenersi ad alcune indicazioni preventive nonchè mantenere una corretta igiene personale.
Il primo consiglio è quello di non bere acqua se non imbottigliata, meglio ancora se addizionata di anidride carbonica (accertandosi sempre della effettiva chiusura del tappo) ed evitare di consumare ghiaccio, verdure crude e frutta non sbucciata. Nelle maggiori città sono reperibili i farmaci più comunemente venduti in Europa, é comunque consigliabile portarsi dall'Italia disinfettanti intestinali, antibiotici generici, analgesici, antistaminici e farmaci di uso personale.
Sono raccomandate bustine solubili per bevande energetiche e reintegrative della disidratazione, crema solare protettiva anche per labbra.

FUSO ORARIO
La differenza oraria tra Italia e Argentina é di - 4 ore ( di - 5 ore durante l'ora legale).

VALUTA
L'unità monetaria è il Peso, diviso in 100 centavos. Oggigiorno è possibile recarsi in Argentina con i dollari americani e con la nostra valuta europea convertibile in valuta locale nelle principali città, nelle maggior parte degli hotel, nelle case di cambio e ovviamente in banca. Traveller's cheques e carte di credito sono accettate nelle maggiori città e nelle località turistiche.

BAGAGLIO
Per maggior praticità sono consigliate sacche o borse non rigide ad apertura orizzontale dotate di lucchetto. Il peso non deve superare i 20 Kg a persona. E' consentito portare a bordo dell'aereo un solo collo di massimo 5 kg. Ogni collo deve essere contraddistinto dall'etichetta riportante i dati anagrafici, indirizzo e recapito telefonico del proprietario per una più facile ed immediata identificazione.
Consigliamo di prestare molta attenzione al proprio bagaglio a mano, specialmente in luoghi affollati e non portare oggetti di valore. E' buona norma conservare documenti e denaro in un'apposita cintura o borsetta-marsupio al riparo da occhi indiscreti.
Consigliamo di portare con sé le fotocopie dei propri documenti (passaporto, biglietto, assicurazione).

CLIMA
Come tutti i Paesi dell'America Latina che si trovano sotto la linea dell'Equatore, l'Argentina presenta le stagioni invertite rispetto al nostro emisfero settentrionale, ovvero al nostro inverno corrisponde l'estate australe. L'inverno va da giugno ad agosto, l'estate comincia a dicembre e i mesi di gennaio e febbraio sono i più caldi dell'anno. La notevole estensione del paese nel senso della latitudine (da 22° a 55° sud) e la differente altitudine fa si che le condizioni variano sensibilmente da nord a sud, passando da un clima tropicale o subtropicale nella "Mesopotamia" e nel Chaco , con estati caldi ed inverni miti, a un clima di tipo oceanico freddo nella Patagonia .
Il clima della regione andina risente naturalmente dell'altitudine e presenta i caratteri tipicamente montani (forti escursioni termiche, inverni assai rigidi, ecc.): nella puna e in genere nelle Ande settentrionali è accentuata l'aridità, mentre piovosità assai abbondante si registra a sud dove, per l'abbassarsi della catena andina e l'estremo assottigliarsi del territorio, prevale dunque il clima oceanico.
L'Argentina meridionale è l'unica area sottoposta all'azione dei venti del Pacifico , data la barriera altrove frapposta delle Ande al loro passaggio; la particolare delle masse d'aria promosse dall'anticiclone dell' Atlantico meridionale fa sì che esso investa direttamente solo la parte più settentrionale del paese. Qui infatti, a ridosso degli altopiani brasiliani, si verificano le precipitazioni più abbondanti, con massimi intorno ai 1800 mm annui; altrove si scende ai valori propri dei paesi semiaridi o addirittura aridi, con una generale riduzione procedendo da est verso ovest: così il Chaco passa da oltre 1000 a 500 mm di precipitazioni, registrando nell'area occidentale, un clima tipicamente tropicale, caratterizzato d' inverno da una lunga stagione secca. Al clima subtropicale monsonico senza stagione asciutta è invece la striscia della "Mesopotamia"; nella pampa si passa dai 1000 mm della costa (pampa h´meda) ai 600 mm dell'interno (pampa seca), dove si ha un clima temperato steppico , con estati assai calde ed inverni miti. Subdesertica è la Patagonia , contraddistinta da inverni assai rigidi, escursioni termiche molto alte e precipitazioni tra i 200 e i 400 mm annui; procedendo verso sud, sino ad includere la Terra del Fuoco , le piogge aumentano per i citati influssi oceanici, mentre le temperature si abbassano sensibilmente (media annua di 5° C); qui il limite delle nevi perenni, scende a 1.000 m sullo stretto di Magellano .

LINGUA
La lingua ufficiale é lo spagnolo, a Buenos Aires molte persone parlano italiano.

ELETTRICITA'
La corrente elettrica è di 220 Volts, 50 cicli. È necessario un adattatore di tipo standard a lamelle piatte.

TELEFONO
Per chiamare l'Italia in teleselezione bisogna comporre lo 0039, seguito da prefisso della città italiana con lo zero iniziale e infine il numero dell'abbonato. Il prefisso internazionale dell'Argentina é 54, per telefonare in Argentina dall'Italia bisogna selezionare lo 0054 seguito dal prefisso della città senza lo zero (Buenos Aires è 01, La Plata 021, ecc.) ed infine il numero dell'abbonato. I telefoni cellulari funzionano solo se tri-band o satellitari.

CIBO E BEVANDE
La carne argentina, soprattutto quella bovina, è il principale piatto del Paese, l'Asado argentino cucinato in diversi modi, ma il più popolare è alla griglia. Il pesce dei grandi fiumi del litorale è il Dorado alla griglia; altri piatti caratteristici: l'Empanados una pasta ripiena di carne o pollo, cipolla, peperoncino e uovo e il Locro, uno stufato di mais con zampe di maiale, trippa, fagioli secchi e zucca. I vini provengono dalla regione vinicola per eccellenza Mendoza.

Richiedi un preventivo

Contatti

Via Ricasoli, 9 50122 Firenze

Tel. 055 282042 Fax 055 217643

primaveraviaggi.com

Viaggio di nozze

Tutto l'anno

 

TOP