Tour Armenia e Georgia

Vicino oriente

Un itinerario affascinante nei due paesi cristiani del Caucaso attraverso aspri paesaggi e verdi vallate, dove sorsero grandi monasteri rupestri e imponenti cattedrali del primo periodo cristiano.

Programma di viaggio

1° Giorno ITALIA – YEREVAN
Ritrovo dei partecipanti in aeroporto, disbrigo delle formalità doganali e partenza per Armenia Pernottamento a bordo.

2° Giorno YEREVAN + GARNI/GEGHARD - YEREVAN
Arrivo alle prime ore del mattino, disbrigo delle formalità doganali e trasferimento in hotel. Tempo a disposizione. Prima colazione. Pomeriggio dedicato alla visita panoramica della città. Si visita il monumento Mair Hayastan, la Madre dell’Armenia, da dove si gode di una bellissima vista sulla città, l’Istituto dei Manoscritti antichi Matenadaran, dove sono conservati importanti manoscritti di illustri studiosi e scienziati ed i primi libri stampati in Armenia risalenti al XVI sec. Partenza per la regione Kotayk. Visita al Tempio pagano di Garni, dalle classiche linee ellenistiche, l’unico del genere esistente in Armenia. Pranzo in villaggio Garni, durante quale c’e’ la possibilità di vedere come si fa il pane tipico armeno – lavash, nel forno sotterraneo. Proseguimento per il Monastero di Gheghard, noto nell’antichità come quello della Lancia, nome derivato dalla reliquia che si narra ferì il costato di Gesù. Rientro a Yerevan. Cena e pernottamento a Yerevan.

3° Giorno YEREVAN + ETCHMIADZIN – YEREVAN
Prima colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita del Complesso di Etchmiazdin, vero e proprio centro spirituale del Cristianesimo in Armenia: visita della Cattedrale, il più antico tempio cristiano del Paese e residenza ufficiale dei Cattolici armeni oppure il museo della cattedrale. Visita alla chiesa di S. Hripsime, visita alle rovine di Zvartnots con il Tempio del Paradiso degli Angeli. Rientro a Yerevan. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita a Tsitsernakaberd - Memoriale e Museo dedicato alle vittime del genocidio degli armeni del 1915. Nel pomeriggio visita del Mercato all’aperto di Yerevan, molto particolare per colori e profumi. Cena e pernottamento a Yerevan.

4° Giorno YEREVAN – KHOR VIRAP – NORAVANK
Prima colazione in hotel. Partenza per Khor Virap e visita del famoso Monastero che sorge nel luogo di prigionia di San Gregorio Illuminatore, a cui si deve la conversione dell’Armenia. Dal Monastero si gode di una splendida vista del biblico Monte Ararat. Terminata la visita, proseguimento per il Monastero di Noravank (XII-XIV), in spettacolare posizione sulla cima di un precipizio. Pranzo al ristorante. Nel pomeriggio, rientro a Yereven. Cena e pernottamento a Yerevan.

5° Giorno YEREVAN – LAGO SEVAN – GOSHAVANK – DILIJAN
Prima colazione in hotel. Hotel check-out. Partenza in pullman per il lago Sevan che si trova 2.000 metri al di sopra del livello del mare. Visita a Noraduz dove si trovano monumenti di varie epoche e una vasta quantità di khachkars (pietre croci), una delle manifestazioni più originali della cultura e del costume religioso armeno. Proseguimento e visita alle Chiese di Penisola. Pranzo. Durante il tragitto sosta breve per vedere la statua di Akhtamar. Nel pomeriggio visita del complesso religioso di Goshavank (XIII-XIV sec). Arrivo in hotel a Dilijan. Sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento a Dilijan.

6° Giorno DILIJAN – ALAVERDI - TBILISI
Prima colazione in hotel. Hotel check-out. Partenza in pullman per la città di Alaverdi, una città con miniere di rame situata nella valle del fiume Debed, nell’Armenia nord-orientale. Si visiteranno: il Monastero di Akhtala – ricco con affreschi medievali e il Monastero di Haghpat costruito tra il X e il XIII secolo che si trova 11 km a est di Alaverdi sul bel crinale di una montagna. Pranzo. Proseguimento verso la frontiera Armeno/Georgiana e disbrigo delle formalitа’ doganali. Incontro con la guida georgiana e proseguimento per Tbilisi. Arrivo a Tbilisi. Cena in ristorante. Pernottamento a Tbilisi.

7° Giorno ESCURSIONE A TBILISI
Esplora Tbilisi, la capitale della Georgia, fondata nel V secolo dal re Vakhtang Gorgasali. La prima visita del giorno è la chiesa di Metekhi, (XIII sec.) la chiesa a pianta croce, parte del complesso della residenza Reale. Il tour continua verso la Cattedrale di Sioni (VI-XIX) che viene considerato il simbolo di Tbilisi. Passeggiata nella Città Vecchia che continua fino alla rive del fiume Mtkvari. Lungo il percorso visita della Basilica di Anchiskhati (VI sec.). Pranzo in un ristorante tipico. Dopo pranzo visita alla fortezza di Narikala (IV sec.) – cittadella principale della città che domina la parte vecchia di Tbilisi. Nel corso dei secoli Narikala è stato considerato il miglior punto strategico della città. L’accesso alla fortezza tramite la seggiovia, la discesa è a piedi. Dopo la vista panoramica arriviamo alle terme sulfuree. Prossima visita al Tesoro del Museo Nazionale della Georgia. Dove sono esposti straordinari esempi di filigrana d’oro e altri artefatti scoperti nei importanti siti archeologici. Cena in un ristorante locale. Pernottamento a Tbilisi.

8° Giorno TBILISI – GORI – UPLISTSIKHE – MTSKHETA - TBILISI
Prima colazione in albergo. Partenza per la città natale di Joseph Stalin a Gori. Visita del interessante Museo di Stalin, il museo include: un imponente edificio costruito nei pressi della casa natale di Stalin e il lussuoso vagone ferroviario. Si prosegue per la città scavata nella roccia Uplistsikhe - letteralmente Fortezza del Signore - fondata alla fine dell’età di Bronzo, intorno al 1000 A.C. Grazie alla sua posizione strategica tra l’Asia e l’Europa, la città diventò un importante centro dei commerci che, nel momento di massimo sviluppo contava 20 000 abitanti. Pranzo in un ristorante locale. Dopo pranzo partenza verso l’antica capitale della Georgia – Mtskheta. Questo posto, dove si trovano alcune delle chiese più antiche e importanti del paese (Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO), costituisce il cuore spirituale della Georgia. Avrete l’opportunità di visitare: la Chiesa di Jvari (VI-VII sec.), un classico dello stile tetraconco georgiano antico. Visita della Cattedrale di Svetitskhoveli risalente all’XI secolo uno dei posti più sacri della Georgia, dove secondo la tradizione sarebbe sepolta la tunica di Cristo. Partenza per Tbilisi. Cena in un ristorante. Pernottamento a Tbilisi.

9° Giorno TBILISI – ALAVERDI – GREMI – VELISTSKHE - TBILISI
Prima colazione in albergo. Partenza per la regione di Kakheti. La prima visita del giorno è Alaverdi costruita nella prima metà dell’XI secolo, la chiesa più grande della Georgia medioevale. In realtà la struttura vanta origini ancora più antiche, dato che nello stesso luogo esisteva un monastero già nel VI secolo. La sua facciata priva di decori, monumentale e solenne tuttavia fa una forte impressione grazie alla sua immensa dimensione e l’armonia. La sosta successiva sarà a Gremi - Il monumento architettonico del XVI secolo. Il complesso è quello che rimane dalla città commerciale del regno di Kakheti. Gremi fu la residenza reale ed una vivace città sulla Via di Seta finché Shia Abbas I di Persia la rasa al suolo nel 1615. Pranzo in un ristorante locale. Prima del rientro a Tbilisi si visiterà una cantina (Marani) antica di 300 anni a Velistsikhe. La degustazione dei vini bianchi e rossi tradizionali georgiani vi darà la possibilità di conoscere la cultura e le tradizioni Georgiane. Ritorno a Tbilisi. Cena in un ristorante. Pernottamento a Tbilisi.

10° Giorno PARTENZA
Hotel check-out. Trasferimento in aeroporto. Partenza.

Date e quote

CALENDARIO PARTENZE 2020: 
27 Marzo
03, 10, 24 Aprile
08, 22, 29 Maggio
05, 19 Giugno
10 Luglio
07, 14, 21, 28 Agosto
04, 11, 18, 25 Settembre
02 Ottobre

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: 
Prezzo a persona in camera doppia: 1260 €
Supplemento in camera singola: 265 €

Quota di iscrizione: 30 €

La quota comprende: 

  • Trasferimento (aeroporto-albergo in Armenia, albergo-aeroporto in Georgia);
  • Servizi di trasporto e guida parlante italiano in Armenia e Georgia;
  • Gli ingressi ai monumenti;
  • Mezza pensione in Armenia e in Georgia (colazione + pranzo);
  • 5 notti in albergo Ani Plaza 4* o similari a Yerevan;
  • 4 notti in albergo Hotel Astoria 4* o similari a Tbilisi;
  • 1 bottiglia d'acqua a testa al giorno;

La quota non comprende: 

  • Supplemento per pensione completa 4 cene in hotel per la parte armena: € 50 pp (hotel della Georgia non serve cene)
  • Radioguide a partire da min 30 persone: 15 € pp
  • Assicurazione di viaggio
  • Facchinaggio in hotel
  • Alcolici
  • Mance ed extra
  • Quanto non esplicitamente espresso in "la quota comprende"

Informazioni di viaggio

DOCUMENTI NECESSARI
È necessario che il passaporto abbia validità residua di almeno 6 mesi.
Dal 10 gennaio 2013 non è più necessario il visto d’ingresso per un periodo massimo di 180 giorni nell’arco di 12 mesi Viaggi all'estero di minori: passaporto/carta d'identità

FUSO ORARIO
Lancette in avanti di 3 ore con l'ora solare, 2 ore quando in Italia vige l'ora legale.

MONETA
La moneta armena è il Dram. Le carte di credito vengono generalmente accettate. La valuta straniera si cambia facilmente, ma è consigliabile portare con sé dollari americani, possibilmente di piccolo taglio e successivi al 91. Le banconote rovinate non vengono accettate. L'euro viene comunemente cambiato.

LINGUA
L'Armeno fa parte delle lingue indoeuropee, possiede un alfabeto proprio creato per tradurre la Bibbia. Molti sono oggi i dialetti, ma la lingua della capitale è la più diffusa. Parlati da molti il francese e l'inglese.

CLIMA E ABBIGLIAMENTO
L'Armenia è un paese montagnoso. Primavera e autunno sono i periodi ideali per il viaggio. Estate molto calda con apice a luglio, fino 40°C. Consigliabile un abbigliamento casual, scarpe comode, un capo pesante per le serate in aree montane, anche in estate.

ELETTRICITA
220 volt. È consigliabile portare con sé un adattatore; le prese sono generalmente a due lamelle tonde.

TELEFONO
Il prefisso dell'Armenia è 00374 + 2 per chiamare Erevan. Per telefonare in Italia 39+ prefisso e numero richiesto. Gli hotel applicano normalmente costi abbastanza alti per chiamate internazionali.

CUCINA
Ottima e varia la cucina armena è assai vicina a quella dei paesi mediorientali. Numerosi sono gli antipasti - "meza", dalla carne speziata ai piatti di verdure, con gran uso di lenticchie e melanzane. Immancabili le foglie di vite ripiene di carne, riso e spezie, i piatti a base di formaggio fuso (ottimo il"lavash", pane armeno speciale ripieno di formaggio). Molte e buone le zuppe. I piatti a base di carne, marinata, shish khebab (chiamato anche khorovadz), agnello, pollo con riso, si alternano a quelli di pesce. Molto usato lo yogurt. Tra i dolci la raffinatezza giunge sino alla preparazione di marmellate di petali di rosa. L'Armenia è ricca di frutti, dalle noci (famoso è il Pakhkavà, di noci e pistacchi) alle pere, dai melograni alle fragole, ma è l'albicocca il frutto più diffuso e ritenuto cura fondamentale contro le malattie di cuore. Più di 40 tipi d'uva crescono sull'intero territorio: ottimi sono i vini, ma conosciutissimo è il cognac, invecchiato fino a 50 anni: tra le marche famose Nairi, Vaspouraklan, Ararat, Ani. Per fegato e reni le acque minerali armene sono riconosciute come un vero toccasana.

Richiedi un preventivo

Contatti

Via Ricasoli, 9 50122 Firenze

Tel. 055 282042 Fax 055 217643

info@primaveraviaggi.it

Tour di gruppo con accompagnatore in loco

Tutto l'anno

 

TOP