India Centrale dal 23 Febbraio al 8 Marzo '18

India e Oceano Indiano

Un viaggio originale in un area poco conosciuta dell’India, che offre alcuni dei monumenti hindu, islamici e buddhisti più interessanti di tutto il paese, nonché una viva spiritualità che ruota intorno ai ghat di un novero di città tra le più sacre del paese. Dal Grande Stupa di Sanchi, alle famose Ujjain e Nashik, sedi del Kumbh Mela, alle altrettanto sacre ma meno conosciute Maheswar e Omkareshwar, animate da folle di pellegrini e asceti. Dalla cittadina montana di Mandu, con i suoi splendidi edifici in stile afgano, alle grandi moschee di Bhopal. Dalle gloriose grotte buddhiste di Ajanta, alla statua di Shiva a tre teste sull’Isola Elefanta a largo di Mumbai.

Programma di viaggio

23 Febbraio: Prato - Roma - Delhi
Ritrovo dei Sigg partecipanti a Prato in Piazza Falcone e Borsellino alle 11.45 e stazione carburante Firenze Nord ore 12,oo.  Transfert in Bus per aeroporto Roma-Fiumicino, con sosta per ristoro facoltativo. Arrivo, disbrigo delle formalità aeroportuali. Partenza con Ai 122 alle ore 19.40. Cena e pernottamento a bordo.

24 Febbraio: Delhi - Munbai
Arrivo  a Delhi alle ore 7,15 , proseguimento con Volo AI865 con partenza alle ore 10.00 e arrivo a Mubai ore 12,15. Disbrigo delle procedure di ingresso. Incontro con il Tour Leader parlante italiano. Trasferimento in Hotel. Pranzo. Nel pomeriggio visita di Munbai: la Porta dell’India, un massiccio Arco di trionfo che celebra il potere coloniale, costruito per commemorare la visita di re Giorgio V del 1911; Il Victoria Terminus, patrimonio dell’Umanità UNESCO, l’edificio gotico più esuberante e carico di decorazioni della città, che sembra uno sfarzoso palazzo o una cattedrale più che un banale scalo ferroviario. Cena in Hotel. Pernottamento.

25 Febbraio : Mumbai (Le grotte di Elephanta)
Prima colazione in Hotel. Trasferimento al porto, nei pressi della Porta dell’India, per l’escursione in barca a motore (circa 9 miglia nautiche) All’isola diI Elephanta. Visita del complesso dei templi rupestri scavati nel basalto, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, un’opera di scultura tra le più impressionanti dell’India. Delle origini dei templi si sa poco, ma si ritiene  che siano stati costruiti tra il 450 e il 750 d. C., quando l’isola era ancora conosciuta con il nome di Gharapuri, “Posto delle Caverne”. I portoghesi la ribattezzarono “Elephanta” a causa della statua di un grande elefante di pietre rinvenuta sulla spiaggia dell’isola. Il tempio principale dedicato a Shiva è un affascinante reticolo di cortili, sale, pilastri e santuari, dominati dalla statua alta 6 metri di Sadhashiva, lo Shiva a tre teste rappresentato contemporaneamente come distruttore, conservatore e creatore dell’universo. Pranzo in corso di escursione. Cena in Hotel. Pernottamento.

26 Febbraio: Mumbai - Pandav Leni - Nasik (circa 170 km)
Prima colazione in Hotel. Partenza in Bus. Lungo il percorso visita delle grotte buddiste di Pandav Leni, risalenti al periodo compreso tra ilI secolo a.C. e il II secolo d. C. Le grotte 19 e 23 presentano interessanti sculture. Arrivo a Nasik. Adagiata sulle sponde del Godovari, uno dei fiumi più sacri dell’India, Nasik è una località coinvolgente e pittoresca, strettamente legata al poema epico Ramayana. Il principe Rama e sua moglie Sita vi furono infatti esiliati e sempre in questo luogo Laksmana tagliò il naso (nasika) alla sorella di Ravana, espisodio al quale la città deve il prorpio nome. Pranzo in Hotel.  Nel pomeriggio visita della città. Cena e pernottamento in Hotel.

27 Febbraio: Nasik - Trimbak - Nasik (circa 70 km)
Dopo la colazione visita del Ramkund, il bacino per i bagni rituali, frequentato ogni giorno da centinaia di pellegrini che vi si recano per fare le abluzioni, pregare e perfino morire dal momento che si crede che le sue acque concedano la “moksa” (Liberazione dell’anima). Si prosegue per il Kala Rama, o Rama Nero, il tempio più sacro della città. Pranzo in Hotel. Pomeriggio escursione a Trimbak, una località situata ad ovest di Nasik, per la visita del Tempio Trimbakeswar, uno dei templi più sacri di tutta l?india in quanto ospita uno dei dodici più importanti santuari di Shiva. Cena e pernottamento in Hotel.

28 Febbraio: Nasik -Ellora - Aurangabad (circa 200km)
Prima colazione in Hotel. Partenza in Bus, lungo il percorso sosta per la visita delle grotte di Ellora, Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Per cinque secoli generazioni di monaci (buddisti, hinduisti e janisti) scavarono monasteri, cappelle e templi sul fianco di una scarpata lunga 2 km, decorandoli con innumerevoli immagini di rara bellezza, Il sito comprende in totale 34 grotte: 12 buddiste (600-800 d.C.), 17 hinduiste (600-900d.C.) e 5 jainiste (800-1000 d.C.). Il capolavoro assoluto è senza dubbio il tempio Kailasa (grotta n 16) dedicata a Shiva, la più grande scultura monolitica del Mondo, realizzato nella roccia da settemila operai nell’arco di 150 anni. Un’altra grotta imperdibile è la Indra Sabha (grotta n 32, sala delle riunione Indra), la più bella del gruppo jainista. Pranzo in ristorante locale. Proseguimento per Aurangabad. Sistemazione in Hotel Cena

1 Marzo: Aurangabad - Ajanta - Burhapur (circa 220 Km)
Prima colazione in Hotel. Si passa dallo stato del Maharashtra allo stato del Madhya Pradesh. Lungo il percorso sosta per la visita del sito archeologico di Ajanta. Dichiarate Patrimonio dell’Umanità UNESCO, le grotte buddiste di Ajanta risalgono al periodo compreso tra il 200 a.C. e il 650 d.C. e possono essere definite il Louve dell’India centrale. Le 30 grotte sono scavate ne ripido versante di un dirupo a forma di ferro di cavallo che precipita sul fiume Waghore; 5 grotte sono chaitya (sala di riunione), le altre 25 vihara (luogo di riposo). Di particolare interesse i dipinti, che da un punto di vista tecnico sono degli affreschi, Pranzo in ristorante locale.  Nel pomeriggio proseguimento per Burhanpur. Cena e pernottamento in Hotel.

2 Marzo: Burhanpul - Omkareshwar - Maheswar la Varanosi in miniatura (circa 190Km)
Prima colazione in Hotel. Partenza verso est per Omkareshwar. Come una Varanasi in miniatura è un’isoletta a form di “om” ( il simbolo sacro dellInduismo, il suono primordiale, la vibrazione divina primitiva da cui ha avuto origine l’universo) che richiama moltissimi sadhu per il suo singola tempio a forma di grotta, lo shri Omkar Mandhata, che ospita l’unico “jyothi lingam” (lingam creatosi naturalmente) Pranzo in Ristorante governativo presso Hotel Narmada Resort. Si prosegue poi verso Maheswar. Cena e pernottamento in Hotel.

3 Marzo: Maheshwar Mandu (la Mahishmati dell’epoca hindu) (circa 40 km)
Dopo la prima colazione visita di Maheswhar, una cittadina che ha alle spalle una lunga storia di rilievo spirituale. Citata sia nel Mahabarata sia nel Ramayana (i poemi epici hindu) con il suo nome originario “Mahishmati, Maheshwar richiama tuttora sadhu e pellegrini ai suoi antichi ghat e ai suoi templi sul sacro fiume Narmada.  Visita di Forte Mahswhwar che racchiude un palazzo e vari templi entro la sua cinta muraria caratterizzata da merlatura, bastioni e balconi affacciati sul fiume. Proseguimento per Mandu. Sistemaione in Hotel e pranzo. Nel pomeriggio visita della tomba di Hoshang, l’edificio in marmo più antico di tutta l’India. incoronata da una mezzaluna proveniente dalla Mesopotamia. Cena e pernottamento in Hotel.

4 Marzo: Mandu - Indore (gli splendidi edifici in stile afgano) (circa 80 km)
Prima colazione in Hotel. Continuazione della visita di Mandu, un villaggio montano abbarbicato su un altopiano solcato da profonde voragini, che ospita gli edifici in stile afgano più belli di tutta l’India. Partenza per Indore. Sistemazione in Hotel e pranzo. Nel pomeriggio visita di Lalbagh Palace, il Palazzo reale di Indore. Sistemazione in Hotel cena e pernottamento.

5 Marzo: Indore -Ujjain - Bhopal (il lingam creatosi naturalmente) 
Dopo  la prima colazione partenza per Ujjain, una delle quattro città sante dell’India. Visita di Ujjain: il Tempio di Mahakaleshwar, dedicato a Shiva, che contiene uno dei 12 “Jyoti lingam” (lingam creatisi naturalmente) di tutta l’India, intrinsecamente carico di “shakti” (energia creativa) a differenza dei lingam che ricevono il “mantra-shakti” grazie all’investitura dei sacerdoti. I ghats lungo il fiume, dove un’innegabile energia pulsa tra i luoghi sacri di Ujjain. Pranzo in ristorante governativo presso Hotel Shipra Residency. Nel pomeriggio si prosegue verso sud per Bhopal. Cena e pernottamento in Hotel.

6 Marzo: Bhopal - Islamnagar - Bhojpur - Bimbetka - Bhopal
Prima colazione in Hotel. Partenza per Islamanagar, la prima capitale dello Stato fondata dai Rajput con il nome di Jagdashpur.
La cinta muraria ancora in piedi racchiude due villaggi, qualche rovina e i palazzi Chaman Mahal
(XVIIIsec.) e Rani Mahal (XIXsec.). Si prosegue per Bhojpur per la visita dell’insolito tempio di Bhojeshwar dedicato a Shiva, un blocco rettangolare di forma approssimativa, eretto sulla sommità di un piccolo colle. Proseguimento  per Bhimbetka, pranzo in ristorante statale. Visita di Bhimbetka dove. nascosti tra foreste di alberi di teak e sal, in una zona di rupi scoscese, sono stati scoperti più di 600 rifugi scavati nella roccia, dei quali quasi la metà conserva antiche pitture rupestri. Patrimonio Umanità UNESCO. Pranzo in ristorante statale (Hotel Highway Treat) a Bimbetka. Cena e pernottamento in Hotel.

7 Marzo: Bhopal - Udaigiri - Sanchi - Bbopal (Il Grande Stupa) (circa 115 km)
Prima colazione, Si prosegue per le grotte di Udaigiri, circa 20 santuari hindu scavati nell’arenaria di una collina, che risalgono al periodo Gupta, ovvero al Regno Chandragupta II (382-01) secondo quanto afferma un’iscrizione. Proseguimento per  Sanchi dove dalla piatta pianura si innalza una collina tondeggiante disseminata di strutture buddiste, tra le più antiche di tutta l’india. Pranzo in ristorante statale e visita della città. Nel 262 a. C. il grande imperatore Maurya Ashoka si convertì al buddismo e fece costruire una grande  stupa a Sanchi. Costruzione dalle splendide proporzioni, Il Grande Stupa è la struttura più significativa di tutta la collina (Patrimoni Umanità UNESCO). Lo Stupa è circondato da mura, lungo le quali si aprono quattro magnifici “Torana” (portali scolpiti) che sono tra lòe opere buddiste più straordinarie mai realizzate in India. Pranzo a Sanchi in ristorante statale (Hotel Gatewai Retraet). Rientro a Bopal e visita del Museo Archeologico , che vanta sculture, dipinti rupestri, fotografie e oggetti che ripercorrono la storia locale e nazionale, dagli 87 bronzi gianisti rinvenuti da uno stupefatto contadino del Madya Pradesh occidentale, a una lettere con la quale la Regina Elisabetta II assunse l’amministrazione dell’India. Cena e pernottamento in Hotel.

8 Marzo: Bophal - Delhi - Milano - Prato
Prima colazione in Hotel. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per imbarco sul volo per Delhi delle ore 7.45 con arrivo 9.45. Quindi proseguimento con volo delle 14.20 per Milano-Malpensa. Arrivo ore 18,30, disbrigo formalità e tranfert in Bus per Prato. Sosta lungo l’autosole per ristoro facoltativo.

Date e quote

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:
Quota Individuale di Partecipazione  2.480.00€
Supplemento Camera Singola  760.00€

DATA DI PARTENZA: 
28 Febbraio

La Quota Comprende:

  • Voli di linea internazionali Air India Roma/Delhi Delhi/Munbai. Bophal/ Delhi. Delhi/Malpensa
  • Tasse aeroportuali
  • Visto ingresso
  • Tour Leader parlante italiano da Munbai a Bophal che affiancherà la guida locale lingua inglese
    Pullman a disposizione del gruppo con aria condizionata
  • Ingressi ai siti di interesse
  • Polizza base medico bagaglio allianz (500 euro bagaglio, 500 euro massimo rimborso spese mediche ospedaliere per malattie non preesistenti alla partenza)
  • 12 notti in Hotel in pensione completa dal pranzo del primo giorno alla colazione dell’ultimo giorno.

La Quota non comprende 

  • Le bevande
  • Tutte le mance (prepagate in € 70 per persona)
  • Gli extra personali
  • Fotografica o video
  • Assicurazione facoltativa annullamento e integrazione rimborso spese mediche ed ospedaliere all’estero.

Informazioni di viaggio

DOCUMENTI
Passaporto originale con validità residua di almeno 6 mesi e almeno 2 pagine libere consecutive e il visto consolare.

SALUTE
Non è richiesta alcuna vaccinazione obbligatoria. E' bene portare con sé una essenziale dotazione di medicinali utili e quelli per uso personale. Consigliamo di munirsi di disinfettanti intestinali. E' consigliabile evitare i cibi crudi e non bere acqua corrente ma acqua e bibite in bottiglia. Evitare l'acqua di rubinetto e il ghiaccio nelle bibite. Importante avere un repellente contro le zanzare.

MONETA
La moneta locale è la rupia indiana (INR). Rupia 1 = EUR  0.013684 EUR
Gli euro vengono accettati, assieme alle carte di credito, nei principali negozi per turisti, tenendo d'occhio il tasso di cambio. Le rupie si possono ritirare anche dagli sportelli bancomat che si trovano nelle città principali.

FUSO ORARIO
L'India si trova a +4 ore rispetto all'Italia, un'ora in meno quando in Italia vige l'ora legale.

LINGUA
In India non esiste una lingua nazionale, ma diverse lingue ufficiali: l'hindi è la lingua ufficiale del governo e quella più parlata; esistono però altre 21 lingue ufficiali e ben 1. 652 dialetti. L'inglese è comunque molto utilizzato.

CORRENTE ELETTRICA
La corrente é a 220 volt e le prese sono circolari a tre poli.

COMUNICAZIONI
Il prefisso Indiano è +91.
Ci sono diversi operatori di servizi telefonici e si possono inoltre acquistare schede telefoniche un po' ovunque. I costi sono abbastanza elevati (non meno di 3 euro al minuto con tutti gli operatori). In caso di necessità di telefonate frequenti, si consiglia di acquistare una scheda con numero indiano. Per farlo si deve avere una copia del passaporto. E' possibile comunque telefonare anche da telefoni fissi, posti ad ogni angolo di strada, con un costo al minuto di 10/15 rupie, quindi davvero conveniente.

CLIMA
Il Madhya Pradesh e il Mahashtra sono caratterizzato da un clima essenzialmente tropicale che, in linea di massima, può essere suddiviso in due stagioni distinte: quella umida (o dei monsoni) da Giugno a Settembre e quella secca da Ottobre a Maggio. La stagione più gradevole va da Ottobre a Marzo, con caldo moderato e precipitazioni contenute rispetto al resto dell’anno. In inverno (Novembre/Febbraio) le temperature diurne difficilmente superano i 30°C, mentre quelle notturne non scendono sotto i 15°C.

Richiedi un preventivo

Contatti

Via Ricasoli, 9 50122 Firenze

Tel. 055 282042 Fax 055 217643

info@primaveraviaggi.it

Periodo

Dal 23 Febbraio al 08 Marzo

 

 

Tour con accompagnatore
Associazione Gruppo Sportivo Ricreativo Polizia Municipale Prato

 

TOP